Picchia moglie che rifiuta sesso,preso

Ha costretto la moglie a subire ripetuti rapporti sessuali poi, quando lei ha cercato di rifiutarsi, l'ha brutalmente picchiata, colpendola al volto con numerosi pugni e minacciandola di morte con due coltelli, per poi chiuderla in camera: è l'accusa per la quale è stato arrestato a Terni dalla polizia un tunisino di 39 anni. L'uomo è stato bloccato in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare del gip al termine di accertamenti della squadra mobile. Violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni personali aggravate i reati contestati. A dare il via all'indagine è stato un referto arrivato in questura dal pronto soccorso dell'ospedale, relativo ad una donna che aveva riportato fratture multiple alla caviglia e alle ossa nasali, nonché ecchimosi e contusioni in varie parti del volto e del corpo, con una prognosi di 40 giorni. Lei stessa aveva poi riferito - ha spiegato la polizia - che il marito l'aveva picchiata dopo essersi rifiutata di acconsentire ancora alle sue richieste sessuali.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. AltoLazio
  2. Abitare a Roma
  3. Roma It
  4. Lazio News
  5. UmbriaNotizieWeb

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Mazzano Romano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...